ALTROVE

 

Altrove è un luogo caldo in cui tornare, ogni volta che si vuole. Il luogo in cui rivivere in eterno i ricordi di una vita prima che sbiadiscano per sempre sotto il peso dell’oblio. Ma Altrove è anche una raccolta di brevi racconti e piccolissimi momenti, scritti tra il 2009 e il 2013 da Jacopo Cazzaniga. Attraverso un linguaggio sperimentale, si raccontano frammenti di un’esistenza, incontri in varie città sparse per il mondo, promesse mai mantenute e sogni infranti al calare della notte. C’è chi dice che sia poesia in forma di prosa, chi definisce il suo stile come una “narrazione cantilenante” i cui dialoghi sembrano scritti in versi. Oggi, Altrove è a tutti gli effetti un romanzo grafico, liberamente consultabile da chiunque.

La verità è che dentro Altrove ognuno ci vede ciò che vuole. Non c’è vicenda, non c’è sviluppo né intreccio. Solo brevi prose poetiche che traducono attimi ed epifanie momentanee. Sfugge il senso complessivo, tanto che alla prima visione ogni racconto sembrerà esistere come una parentesi a sé stante. Eppure, Altrove è un progetto che si presta ad essere riletto più volte, forse anche per la sua brevità. Vi sono riferimenti, dettagli e ripetizioni disseminate all’interno dell’opera che se compresi permettono di intuire il senso complessivo del progetto. Il risultato, sotto i vostri occhi, è un collage crepuscolare e malinconico di fatti forse mai accaduti, o almeno solo possibili, che trasmette un senso di piacevolezza pittorica.

Questo sito è progettato per offrirvi un’esperienza visiva e narrativa, in accordo con il carattere frammentario dell’opera. Cliccando sulla prima Polaroid, potete iniziare un viaggio letterario e fotografico che seguirà l’andamento delle stagioni. Non esiste alcun collegamento tra le fotografie e il testo a fronte. Se desiderate leggere soltanto i racconti in versione testuale, potete cliccare sulla polaroid qui sotto e sfogliare Altrove sotto forma di libro.

jacopo cazzaniga altrove polaroidLEGGI ALTROVE